Particolari de Il beat sull’inchiostro di Federico Preziosi

Il beat sull’inchiostro visto da Davide Cuorvo

Una poesia frammentaria e frantumata come quella di Federico Preziosi ha portato a galla alcune osservazioni da parte di Davide Cuorvo, il quale ha affidato le proprie conclusioni in una lunga relazione presentata in occasione della prima presentazione, tenutasi il 28 Giugno 2017 al Godot Art Bistrot di Avellino e di cui riportiamo alcuni estratti.

il beat godot

La superficie
Già della copertina si evince l’intenzione dell’autore di volersi distanziare dallo standard convenzionale. Essa rappresenta in sé un paratesto, in qualche modo preannuncia l’indirizzo o la strada che l’autore ha intrapreso.

Avvertenze dell’autore
Preziosi afferma: «questo libro è un vuoto a rendere, non si avallano teorie matematicamente dimostrabili». A mio parere la poesia altro non è che la ricerca della verità, o meglio ancora, la visione veritiera di se stessi e del mondo, anche essendo una verità personale e soggettiva: ciò che per assurdo non si può pronunciare o sbandierare ai quattro venti…

View original post 907 altre parole

Roma 2017

Questo corpo
un tripudio cremisi
sul grandangolo d’afasia
Mediterraneo al cloroformio
a bruciare austero su ferite

solchi sulla terra senza amore
come affronto alla bellezza
come un cane che si morde
la coda senza testa

Federico Preziosi ©

 

Contrassegnato da tag

L’uscita

L’albore di sdegno percosse
di tormenti le valli
il selciato un sottofondo
come chiasso errante
il sol tremore rattoppato
dove incudine sta
spesso celata dal ginepro
resti muto
sentieroFederico Preziosi ©

mollette
Contrassegnato da tag

Del genio

Come voler estrarre
dalla mente un conio nuovo
scavando in petto

il solitario deserto fertile

Federico Preziosi ©

Contrassegnato da tag

Izabella

Izabella, panna e licantropia,
al manto tinge d’entropia
una pennellata convulsa à la monsieur Chagall
effusa su tela oleosa,
un soffuso primordiale
in penombra cola.

Al bacio del ventre,
sotto un plenilunio fuoco e buio,
un proiettile d’argento
riflesso nello sterno.

Punte rubine i seni turgidi
fendenti l’aria in attesa del venire,
mentre vado in cerca di fiere
e nella selva tutt’uno resto,
inebriato nelle fragranze
della foresta.

Federico Preziosi ©

 

Contrassegnato da tag ,

Anni or sono

Vaneggiamenti nel passato
introspezione
quando la vita era altro
un niente
tirato a campare nei campi
e la dote la roba la prole il matrimonio
emigrazioni
anch’essi campi di volti a ritroso
volti al lavoro
scomparsi-sopravvissuti
una foto
un sorriso sdentato
in filigrana l’oro
un miserere loro
ma tanto tanto belli i tempi
anni e anni or sono.

Federico Preziosi ©

photo-256888_640

Contrassegnato da tag , ,

Coerenza

Fedeltà nelle cose. Io?
Piuttosto neanche resto
fedele a me stesso.

Federico Preziosi ©

Contrassegnato da tag

no title

17431731_1610184515676273_770926254_o.jpg

Federico Preziosi ©

Contrassegnato da tag

La poetica del beat

Da semi di parole germogliano libri
i primi in primavera cogliendo fiori finti
senza filtro sul beat-cristallo distorti
dissolti dentro bassi follie e conflitti
reazioni che rovesciano sconfitti
scratchano reazioni su piatti afflitti
artisti pazzoidi chissà ormai estinti
spiriti insoluti nei cambiamenti
echi resilienti sotto traccia silenti
annusati e soffiati ai quattro venti
pollini vaganti pei campi deserti
soli et pensosi misurati a passi lenti.

Federico Preziosi ©

cuore

 

Contrassegnato da tag ,

Intervista a Federico Preziosi – Il Sabato (2017)

Mi racconto a Il Sabato del 20 maggio 2017

Parole e musica si incontrano e irrompono ne “il Beat sull’inchiostro”, il primo libro di Federico Preziosi. Atripaldese, trapiantato in Ungheria da ben tre anni, oggi Federico insegna italiano in una scuola e collabora con l’università di Debrecen. Una carriera nel settore umanistico percorsa anche attraverso la sua passione più grande, la musica. Poi l’esordio come scrittore con questa raccolta di poesie tutt’altro che scontate.

Continua a leggere l’intervista qui

6a2cae86-9ef6-43a5-83de-c0835af67935.jpg

Contrassegnato da tag , , ,